Crea sito

---- Filmati del motore della Fiat 130 su YouTube ----

Ecco alcuni filmati, aventi per soggetto principale il discusso propulsore della Fiat 130, riversati sul più grande portale di condivisione mondiale, YouTube.

Cliccate sulla freccia per visualizzare il relativo filmato...

--- Foto del motore della Fiat 130 berlina e coupè ---

Ecco una breve ma esaustiva carrellata di foto del motore che equipaggiava la Fiat 130 nelle varie versioni, del quale è caratteristico il carter in materia plastica arancione che proteggeva la cinghia della distribuzione, particolarità molto diffusa anche sugli altri motori prodotti dalla Fiat nel corso degli anni 70 e 80.

Slide-Show

Cliccate sulle immagini, esse diverranno visibili nella loro dimensione originale...

Motori Fiat 130 2800 berlina, anno 1969

Motore Fiat 130 2800 berlina, anno 1971

 

Motore Fiat 130 berlina 3200, anno 1973

Motore Fiat 130 coupè 3200, anno 1974

Motore Fiat 130 coupè 3200, anno 1975

Motori di una Fiat 130, vari dettagli

Motori  Fiat  130 coupè,

vistosamente elaborati

Motore della Fiat 130, foto pubblicitaria

----------- L' evoluzione delle motorizzazioni ------------

130 A 2800 berlina versione 1

Motore: SOHC (4 tempi) 6 cilindri a V di 60° con monoblocco in alluminio e testa a valvole parallele; distribuzione con comando a cinghia dentata con tenditore semiautomatico; raffreddamento a liquido e alimentazione con un carburatore Weber.

Cilindrata: 2866 cc.
Alesaggio e corsa: 96 x 66 mm.
Potenza: 140 CV a 6000g/min.

130 A 2800 berlina versione 2

Motore: SOHC (4 tempi) 6 cilindri a V di 60° con monoblocco in alluminio e testa a valvole parallele; distribuzione con comando a cinghia dentata con tenditore semiautomatico; raffreddamento a liquido e alimentazione con un carburatore doppio corpo Weber.
Cilindrata: 2866 cc.
Alesaggio e corsa: 96 x 66 mm.
Potenza: 160 CV a 6000g/min.

130 berlina 3200

Motore: SOHC (4 tempi) 6 cilindri a V di 60° con monoblocco in alluminio e testa a valvole parallele; distribuzione con comando a cinghia dentata con tenditore semiautomatico; raffreddamento a liquido e alimentazione con un carburatore doppio corpo Weber.
Cilindrata: 3235 cc.
Alesaggio e corsa: 102 x 66 mm.
Potenza: 165 CV a 5600g/min.

130 coupè 3200

Motore: SOHC (4 tempi) 6 cilindri a V di 60° con monoblocco in alluminio e testa a valvole parallele; distribuzione con comando a cinghia dentata con tenditore semiautomatico; raffreddamento a liquido e alimentazione con un carburatore doppio corpo Weber.
Cilindrata: 3235 cc.
Alesaggio e corsa: 102 x 66 mm.
Potenza: 165 CV a 5600g/min.

Analizzando i dati tecnici specificati in precedenza, si può osservare che il propulsore subì in un primo tempo degli interventi di messa a punto allo scopo di incrementarne la non eccessiva potenza massima erogata, ottenendo come risultato un discreto aumento della stessa, quantificabile in circa 20 CV, benchè la sua cilindrata non avesse subito incremento alcuno.

Successivamente fu fatto oggetto di un ulteriore e più radicale intervento, che diede come esito anche un modesto aumento della sua cilindrata, che passò da 2800 cc a 3200cc. La potenza massima erogata dal propulsore però  subì un incremento molto lieve, di appena 5 CV, e ciò si riflesse positivamente sia sulla fluidità di erogazione della stessa e sulla relativa elasticità di marcia.

Tuttavia tutti questi interventi, anche se migliorarono la situazione complessiva, non si dimostrarono risolutivi, e l' unità propulsiva in questione rimase per tutto il corso della carriera operativa afflitta dalle solite pecche, quali una potenza erogata piuttosto bassa e da consumi specifici in assoluto troppo elevati in rapporto alla sua cubatura, e ciò contribuì ad oscurare anche le innegabili qualità positive che possedeva, quali quelle di un' affidabilità e di una robustezza di tutta prova.